fbpx


Dal territorio

News, eventi e cultura

monte-livata-9-gennaio-1200x626.jpg

Oggi 9 gennaio, cielo coperto con possibili nevicate. In questi giorni è stata ripristinata la Viabilità, ma il collegamento Livata-Jenne fino a ieri era ancora critico.
Ricordiamo chein questo week-end siamo in zona Arancione e sono vietati gli spostamenti tra i Comuni.
SPOSTAMENTI TRA REGIONI ANCORA VIETATI  FINO AL 31/01/2021

monte-livata-neve-1200x626.jpg

Considerate le copiose nevicate e le criticità meteorologiche previste anche nei prossimi giorni nel comprensorio di Monte Livata, si invita la cittadinanza – proprietari e amministrazioni condominiali – a valutare l’eventuale rischio per l’abitazione ed eventualmente a rimuovere l’accumulo nevoso che grava sulle coperture e le terrazze delle rispettive abitazioni. Resta ovviamente inteso che l’accumulo nevoso rimosso non può essere smaltito su suolo pubblico.
Alla luce della straordinarietà delle precipitazioni avvenute, nonché attese, si ribadisce l’invito alla massima prudenza, almeno sino al termine dell’emergenza maltempo in corso.

monte-livata-neve-gennaio-2021-1200x626.jpg

Sconsigliato ogni spostamento in previsione dell’allerta neve emanata dalla Regione Lazio per la giornata di oggi 5 gennaio sopra i 700 m e della condizioni già critiche di viabilità a seguito delle copiose precipitazioni dei giorni scorsi nel comprensorio di Monte Livata – abbiamo attivato il Centro operativo comunale con il massimo livello di allerta.
Lo strato nevoso è infatti particolarmente abbondante, soprattutto in località Campo dell’Osso, e con altre precipitazioni la situazione potrebbe ulteriormente aggravarsi. A ciò si accompagnano anche cadute di alberi e di ramaglie che rendono la situazione ancora più complessa.
Nella giornata di domenica 3 gennaio le copiose nevicate hanno causato danni alla rete elettrica. La situazione si è risolta solo in serata, dopo frequenti contatti con la Prefettura e il Comando dei Vigili del fuoco di Roma, fortunatamente con il ripristino tempestivo della linea da parte di Enel.
Mezzi spalaneve della Città metropolitana di Roma Capitale, della Protezione Civile Comunale e di ditte private sono al lavoro da stamane, così come hanno operato incessantemente nei giorni scorsi. Agli operatori e ai volontari va il nostro più sincero Grazie.
Nell’ambito dell’attivazione del COC mezzi spalaneve della Protezione Civile comunale sono al lavoro in queste ore, prima delle nuove precipitazioni attese nella notte, coadiuvate dalla Polizia Locale, in particolare nel tratto critico tra Livata e Campo dell’Osso.
Il Comune ha attivato anche la Sala operativa Regionale di Protezione Civile.
Per tutte le ragioni in premessa e per il fatto che nei prossimi giorni, come da dpcm, sono vietati gli spostamenti se non per motivi urgenti (zona rossa), si raccomanda di non recarsi in loco se non per reali motivi di emergenza.
Le forze dell’ordine effettueranno controlli frequenti a tutela della pubblica e privata incolumità.
Appena la situazione si sarà normalizzata e verranno meno le restrizioni, non mancherà occasione nei prossimi giorni di godersi la meraviglia della montagna, ma non è ora il tempo.
La situazione è seria, pertanto si raccomanda la massima prudenza.
E’ attiva la Sala Operativa comunale di Protezione Civile, SOLO per reali emergenze, allo 0774 523735.

lucinetta-1200x626.jpg

Salviamo il Parco della Lucinetta! È questo l’appello che arriva dal comitato spontaneo che si oppone al progetto del Comune di Subiaco che prevede il taglio una lecceta di 20 ettari nel Parco Regionale Naturale dei Monti Simbruini.

Il Comune di Subiaco ha dato il via a un progetto di taglio di 20 ettari nel Parco Regionale Naturale dei Monti Simbruini nell’area denominata “Le Lucinetta”.
Questo bosco di lecci è un ambiente particolarmente importante per la flora e la fauna presente: cervi, ghiri, gatti selvatici, gufi e molti altri che vedrebbero scomparire il loro habitat naturale, e andrebbero a riversarsi nelle aree dell’abitato sottostante, danneggiando le culture limitrofe.

Inoltre il terreno è particolarmente scosceso, con una pendenza del 55%, e i lecci hanno l’importantissimo ruolo di evitare frane e smottamenti!

Anche il Fondo Forestale Italiano ha espresso contrarietà a questo atto scellerato e non condiviso con la comunità.

Abbiamo riassunto i gravi errori presenti nel progetto di taglio del Comune di Subiaco in 7 punti:

1) I rilievi climatologici presentati risalgono a più di trenta anni fa;
2) Non ci sono rilievi tecnici sulla fauna, ma solo una generica descrizione;
3) viene sconsigliato il disboscamento per conversione della lecceta ad alberi ad alto fusto eppure si procede ad un taglio drastico degli alberi stessi (è una contraddizione in termini);
4) si procede ad un taglio boschivo su zone la cui pendenza MEDIA è del 55% (ed il taglio in tali zone è sconsigliato);
5) la zona può essere considerata un bosco di età elevata (oltre 60 anni) ed il taglio non è previsto dall’art, 41 del regolamento regionale del 18 aprile 2005 n.7
6) L’ Area protetta del Parco Regionale dei Monti Simbruini  è zona a rischio idrogeologico e rilievi fotografici illustrano come gli alberi blocchino
la caduta dei massi e della terra durante le sempre più frequenti bombe d’acqua in tutti i periodi dell’anno.
7) Manca il consenso da parte dei cittadini che non hanno avuto alcuna comunicazione da parte del Comune, di un attraversamento su strade di loro proprietà dei mezzi necessari per i punti di raccolta della legna su
fondi privati.

Il comitato spontaneo per le Lucinetta, quindi, esprime la propria contrarietà a qualunque tipo di intervento previsto sulle particelle boschive in
oggetto.


filodiffusione-subiaco-1200x626.jpg

Natale 2.0, Subiaco: in arrivo filodiffusione e sistema hotspot wi-fi libero a servizio di cittadini e visitatori
Al via da stamane, 19 dicembre 2020, il sistema di filodiffusione musicale lungo le vie dello shopping a Subiaco: realizzato il progetto “Natale 2.0” che ha visto per settimane la presenza di tecnici impegnati nell’installazione di un sistema hot-spot gratuito che permetterà da ora in avanti di avere una rete wi-fi accessibile a cittadini e turisti.
La progettualità prevede, inizialmente per il 2020, l’installazione di 6 punti Wi-Fi e la presenza di 5 trombe su vi Cadorna, via Garibaldi, p.zza S. Andrea e via Cavour, mentre altri punti saranno predisposti per coprire tutto il centro.
Il sistema, avviato in collaborazione con la rete d’impresa We-Net, sarà utilizzato in futuro anche per finalità promozionali e campagne pubblicitarie, nonché come canale di informazione pubblica.

Copyright by Vcity 2020. All rights reserved.