Dal territorio

News, eventi e cultura

fai-autunno-2020-1200x626.jpg

Nei fine settimana 17 – 18 e 24 – 25 ottobre 2020 tornano le Giornate FAI d’Autunno: 1.000 aperture straordinarie in oltre 400 città di tutta Italia e visite guidate a contributo libero

ANCHE LA SPLENDIDA VILLA GREGORIANA:

Ingresso dedicato agli iscritti FAI con possibilità di iscriversi in loco

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato

Note per la visita

Lungo il percorso si potrà fare una sosta presso un piccolo spazio espositivo della Riserva Naturale di Monte Catillo (solo 17 ottobre), per un approfondimento sul turismo lento e i cammini che per secoli sono stati battuti dai viaggiatori, e alla Radura di Ponte Lupo, dove i giardinieri di Gregoriana saranno a disposizione per condividere storie, dettagli e curiosità sul patrimonio arboreo del parco e offrire, allo stesso tempo, una dimostrazione su come si può ascoltare la musica delle piante. In ingresso al Parco sarà possibile scaricare un QRCode con contenuti testuali, foto e video divisi per tappe e per argomenti, così da accompagnare tutti i nostri visitatori alla scoperta di Villa Gregoriana. Domenica 18 sarà possibile effettuare un’escursione gratuita in una delle parti più suggestive della Riserva, la sughereta di Sirividola, della durata di circa 3 ore per un percorso di circa 4 km di lunghezza e 200 mt di dislivello. La partecipazione all’escursione sarà limitata a 15 persone a giornata con precedenza agli Iscritti FAI e previo prenotazione con comunicazione dei nominativi e dei riferimenti telefonici scrivendo una mail a faigregoriana@fondoambiente.it o chiamando: 0774 332650 Parcheggio multipiano situato di fronte all’ingresso del Bene. Per accedere al Bene ingresso unico su Largo Sant’Angelo. Si consiglia abbigliamento comodo, scarpe con suola di gomma. Il Bene presenta per sua natura alcune difficoltà di fruizione della visita per persone con problemi di deambulazione.

Parco Villa Gregoriana, tra storia e natura Nella millenaria forra carsica denominata nel Medioevo “Valle dell’Inferno”, da sempre si racconta di gesta eroiche, del mito della fondazione dell’antica Tibur, degli oracoli della Sibilla Albunea, del fascino di cascate e cascatelle immerse in una natura sempreverde. In un percorso a tappe lungo i sentieri ottocenteschi, sarà possibile rivivere e conoscere le alterne vicissitudini che hanno reso questo parco una delle tappe d’obbligo del Viaggio in Italia, grazie al suo giardino artificiale che alterna piante esotiche ed autoctone, al capolavoro di ingegneria idraulica con la seconda cascata più alta d’Italia, alla bellezza ed all’armonia del contesto naturalistico che incornicia ed avvolge le architetture di epoca romana.


carta-domenica-1200x626.jpg

Domenica 11 ottobre è la #DomenicaDiCarta. Scopri il patrimonio degli Archivi e delle Biblioteche dello Stato tra i circa 100 eventi in programma: https://www.beniculturali.it/evento/domenicadicarta2020.

Gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle misure di prevenzione dal rischio di infezione da #COVID19.

Domenica di Carta…e di papiro!

Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi e del Libro Roma (RM)


villa-adriana-teatro-maritmo-1200x626.jpg

Le VILLÆ sono liete di presentare In case you get caught in the  forest (2020, video color, sound, 4’30”)  installazione site specific dell’artista Tomaso De Luca (Verona, 1988) presso Villa Adriana a Tivoli.

L’intervento si inserisce in un ciclo di iniziative, inaugurato nel 2019, atto ad indagare il rapporto tra la pratica artistica, le radici culturali dell’ideale di bellezza e i valori paradigmatici di un immaginario classico connotato da sublimazione ed erotismo. Nell’ambito di Level 0 – Art Verona, importante occasione di collaborazione tra musei e artisti contemporanei, il direttore delle VILLÆ, Andrea Bruciati, ha individuato alcune personalità invitate a confrontarsi con le suggestioni della dimora imperiale.  Tra queste, Tomaso De Luca, rappresentato da Monitor Art Gallery (Roma, Pereto, Lisbona)


protezione-civile-io-non-rischio-1200x626.jpg

Domenica 11 Ottobre mettiti comodo a casa tua,segui anche tu la campagna informativa della Protezione Civile,vai sulla barra di ricerca di Facebook e digita…#iononrischio2020 perché le buone pratiche di Protezione Civile, puoi farle anche tu!

Io non rischio è una campagna di comunicazione che per tema ha le buone pratiche di protezione civile. Anche se il rischio sanitario non è ancora tra quelli trattati dalla campagna, in questi lunghi mesi di emergenza pandemica abbiamo avuto la conferma di quanto le scelte e le azioni di ognuno finiscano inevitabilmente per incidere sulla vita di tutti. Più una comunità si dimostra preparata e informata sui rischi che corre e sulle buone pratiche da adottare per mitigarli, più risulta resiliente e capace di affrontare qualsiasi emergenza.

Ma informare sulle buone pratiche di protezione civile non basta. Bisogna saperle vivere in prima persona e incarnarle, per promuoverle.

Per minimizzare la possibilità di assembramenti e – allo stesso tempo – per rispettare il distanziamento fisico e sanitario senza rinunciare alla vicinanza sociale, l’edizione 2020 di Io non rischio è un’edizione digitale. I nostri consueti luoghi di incontro e condivisione – le piazze – continueranno a esserci. Ma prenderanno vita in uno spazio “altro”: lo spazio digitale.

Le associazioni di volontariato che aderiscono a INR organizzeranno dei punti d’incontro online, su Facebook, integrando i Social Media con le piattaforme di meeting a distanza. Le pagine e gli Eventi Facebook saranno i punti di aggregazione digitale, aperti alla partecipazione di tutti i cittadini che vogliano informarsi e condividere le proprie esperienze sui rischi che insistono sui nostri territori e sulle buone pratiche che possiamo adottare per mitigarli.

In fondo, Io non rischio, è una campagna di comunicazione che promuove la resilienza. Nell’ambito della protezione civile, la resilienza di una comunità viene definita come la sua capacità di affrontare gli eventi calamitosi, di superarli e di uscirne rafforzata o addirittura trasformata. Abbiamo adesso l’occasione di dimostrare l’esattezza di questa definizione accogliendo la sfida del cambiamento e della trasformazione, conciliando la necessità del distanziamento imposto dalla pandemia con l’importanza del continuare, sempre più, a partecipare, incontrarci e condividere esperienze e informazioni.

ECCO DOVE SEGUIRE L’EVENTO

Facebook: Io non rischio
Instagram: @io_non_rischio


città-piranesiana-1200x626.jpg

Domenica 4 ottobre sarà una giornata dedicata alla figura del grande artista Giovanni Battista Piranesi a 300 anni dalla sua nascita, avvenuta il 4 ottobre del 1720.
Alle 17 all’interno delle Scuderie estensi andrà in scena “Tivoli, città piranesiana”.
L’evento – inserito programma del #Settembretiburtino – è organizzato dall’amministrazione comunale d’intesa con l’Istituto  Villa Adriana e Villa d’Este e con la Soprintendenza, accogliendo un progetto della consigliera del sindaco per i musei civici, Maria Antonietta Tomei.
Il progetto ripropone un “percorso piranesiano” a tappe sia dentro la città (con partenza da Villa d’Este) sia all’interno di Villa Adriana, che proprio nel 2020 festeggia il ventesimo anno d’iscrizione tra i siti patrimonio dell’Umanità.
All’incontro interverranno, insieme al Sindaco Giuseppe Proietti e alla consigliera Tomei, anche il direttore dell’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este Andrea Bruciati e la soprintendente Margherita Eichberg.
Il percorso all’interno di Tivoli toccherà tutti i monumenti disegnati da Giambattista Piranesi. Per facilitare il collegamento tra le tappe di questa speciale passeggiata – che sino al tempio della Tosse si potrà fare a piedi – sono in corso di allestimento, in corrispondenza dei monumenti, alcuni pannelli con le incisioni: si potrà così avere una visione diretta e aggiornata delle architetture piranesiane.
Le 28 incisioni originali realizzate da Piranesi (a cui si aggiunge la grande pianta di Villa Adriana) saranno esposti in una sezione della mostra sulle ville romane tiburtine di prossima preparazione all’interno del

Museo della Città di Tivoli e messe a disposizione da parte di Vincenzo Conti della Galleria 90.

 


tevere-day-1200x626.jpg

Continuano gli appuntamenti di Vivi i Parchi del Lazio – L’autunno delle Meraviglie, domenica 4 ottobre si festeggia il Tevere Day.
L’evento, promosso dall’Assessorato all’Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali e dalla Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette della Regione Lazio ha l’obiettivo di valorizzare il fiume della capitale, ripristinando un rapporto attivo con i cittadini.

arte-della-moda-1200x626.jpg

Al termine della Fashion Week e a pochi giorni dall’inizio della settimana del design, il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo lancia una nuova campagna digitale dal titolo “L’arte della moda” che si articolerà su tutti i canali social del MiBACT, con l’hastag #lartedellamoda, e su www.beniculturali.it/lartedellamoda. Un’iniziativa per valorizzare preziosi e inediti documenti e opere conservati nelle collezioni degli archivi, delle biblioteche e dei musei dello Stato.

con-maria-1200x626.jpg

SCARICA IL PROGRAMMA

Con Maria – In cammino con l’Arte, la Bellezza e la Cultura nel Lazio è l’evento promosso dall’Assessorato al Turismo e Pari Opportunità della Regione Lazio che si svolgerà il 2 e 3 ottobre a Gaeta con il patrocinio del Comune di Gaeta.

Un appuntamento che si snoderà su tre percorsi interconnessi: spirituale, sulle tracce della Madonna; culturale, sul ruolo delle donne anche attraverso i contributi di lavoratrici, amministratrici locali, professioniste e studiose; e sulla salute delle donne.


gasetl-maxxi-1200x626.jpg

La bellissima mostra fotografica “The people I like” del maestro Giovanni Gastel sarà in esposizione fino al 22 novembre 2020

L’appuntamento è al MAXXI di Roma con circa l’esposizione di circa 200 lavori che consacrano il ritratto come opera artistica per eccellenza. Una manifestazione che documenta l’importante lavoro dell’artista nei suoi quasi 40 anni di attività: MOdelle artisti personaggi della politica: da Barack Obama a Marco Pannella, da Germano Celant a Ettore Sottsass, da Bebe Vio a Luciana Littizzetto, da Monica Bellucci a Miriam Leone, da Vasco Rossi a Tiziano Ferro e molti altri.

Come lo stesso Gastel afferma: «The people I like racconta il mio mondo, le persone che mi hanno trasmesso qualcosa, insegnato, toccato l’anima».


Copyright by Vcity 2020. All rights reserved.