Dal territorio

News, eventi e cultura

scuola-castel-madama-1200x626.jpg

Castel Madama, 27 ott. 2020 (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Tornano oggi a scuola gli alunni e gli operatori scolastici delle classi della scuola primaria di Castel Madama messe in quarantena nei giorni scorsi. Resteranno a casa solo gli alunni risultati positivi al Covid. Il servizio igiene e sanità pubblica dell’ASL Roma 5 conferma la quarantena solo della classe prima B della scuola primaria fino ad esito negativo dei tamponi, che saranno effettuati oggi presso lo stadio Olindo Galli di Tivoli. L’ASL Roma 5 (con nota prot. 34133 del 26/10/2020) ha confermato e disposto la quarantena relativamente alla classe terza B della scuola secondaria di via Pio La Torre, a partire dal 22 ottobre fino al 5 novembre (incluso), per avvenuto contatto con caso un COVID-19 confermato. La notizia è stata data ieri dalla dirigente scolastica MariaRoberta Gregorini con un comunicato sul sito www.iccastelmadama.edu.it. (D.Coc)

castel-madama-farmacia-1200x626.jpg

(Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Tamponi rapidi presso la farmacia comunale di Castel Madama. Chi ha sintomi che potrebbero essere collegati al Covid o che ha avuto contatti con persone contagiate potrà sapere in tempi rapidi se ha contratto il temuto virus. Infatti, da mercoledì verrà dato il via alla possibilità di effettuare tamponi rapidi prenotando l’esame presso la farmacia comunale di Via San Sebastiano. Chi necessita di sottoporsi a questo accertamento può già prenotare in farmacia il test, che sarà poi effettuato (solo nelle giornate di mercoledì) da un infermiere qualificato a domicilio. In caso di positività il paziente sarà indirizzato verso la prova molecolare. “Una possibilità – spiega il vicesindaco Federico Pietropaoli – a disposizione dei cittadini di Castel Madama che necessitano di fare accertamenti rapidi prima di rivolgersi alla rete dei drive-in di zona, spesso congestionati”.
Per prenotazioni dei test che saranno effettuati il mercoledì e per informazioni sui costi:
FARMACIA COMUNALE DI CASTEL MADAMA
VIA SAN SEBASTIANO 161-163
TEL. 0774.032070

covid-19-castel-madama-1200x626.jpg

 25 ott. 2020 (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Altri undici casi di positività al Covid. A Castel Madama la curva dei contagi continua ad essere in ascesa.
L’ASL RM5 ha comunicato al Sindaco, Domenico Pascucci, altri casi accertati di contagio proprio nel giorno della conferenza stampa del Presidente del Consiglio per illustrare le misure più restrittive contenute nel nuovo decreto per cercare di contenere la nuova diffusione del virus.
L’amministrazione comunale esprime vicinanza a tutti i cittadini contagiati e alle loro famiglie. Il Sindaco rinnova l’appello alla responsabilità e invita a seguire con attenzione tutte le misure per cercare di evitare ulteriori contagi. (D.Coc)

dellistituto-di-Via-Pio-La-Torre-1200x626.jpg

ORE 16:30

(Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Ancora un’altra classe messa in quarantena preventiva alle scuole medie di Castel Madama. Anche la seconda A dell’istituto di Via Pio La Torre è in quarantena fino a nuove disposizioni delle autorità sanitarie. A comunicarlo è stata la dirigente scolastica Mariaroberta Gregorini con un avviso pubblicato nel pomeriggio di oggi, 24 ottobre, sul sito www.iccastelmadama.edu.it.

ORE 14:00

È scattata la quarantena preventiva per gli alunni frequentanti la quarta A, quarta B e quarta C della scuola primaria di Castel Madama. Ma a fare i conti con il Covid-19 non è solo l’istituto di via della Libertà. Anche i ragazzi della terza B delle scuole medie di via Pio La Torre sono in quarantena. A darne notizia è stata la dirigente scolastica, Mariaroberta Gregorini con un comunicato sul sito della scuola www.iccastelmadama.edu.it. In quarantena ci sono finiti anche tutti i docenti, i collaboratori scolastici, gli AEC (assistenti educativi alla comunicazione) e gli addetti alla mensa, che sono stati in contatto “stretto” (secondo la definizione di contatto “stretto’ prevista dalla Circolare del Ministero della Salute del 9 marzo scorso) con le persone risultate positive al Covid-19. La dirigente scolastica, infine, invita tutte le famiglie e il personale scolastico a consultare la pagina web dedicata all’istituto comprensivo di Castel Madama che sarà costantemente aggiornata. L’amministrazione comunale esprime massima vicinanza a tutte le famiglie castellane costrette a confrontarsi con il virus.

covid-19-castel-madama-1200x626.jpg

23 ott. 2020 (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Ancora altri casi di coronovirus. L’ASL RM5 ha comunicato al Sindaco, Domenico Pascucci, altri sei cittadini di Castel Madama contagiati da Covid- 19. La curva dei casi continua ad essere in ascesa e attualmente sono 23 le persone che hanno contratto e che sono ancora positive al virus. Gli amministratori comunali continuano a lanciare appelli e invitano i cittadini a fare massima attenzione per cercare di evitare ulteriori contagi. La comunità castellana augura a tutti i contagiati di guarire al più presto. (D.Coc)

covid-19-castel-madama-1200x626.jpg

(Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Altri due cittadini di Castel Madama sono risultati positivi al Covid-19. Lo ha comunicato l’ASL RMG al Sindaco, Domenico Pascucci. L’amministrazione comunale augura una pronta guarigione a tutte le persone attualmente contagiate. Inoltre, invita tutti a indossare in modo corretto la mascherina coprendo naso e bocca.

covid-19-castel-madama-1200x626.jpg

(Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Accertato un nuovo caso. L’ASL RM5 ha comunicato al Sindaco, Domenico Pascucci, un nuovo contagio da Covid-19. Castel Madama continua a fare i conti con il coronavirus. L’amministrazione comunale esprime vicinanza a tutte le persone attualmente contagiata e invita nuovamente i castellani a fare massima attenzione per cercare di limitare la diffusione del virus.

castel-madama-covid-alunna-contagiata-1200x626.jpg

Castel Madama, 18 ott. 2020 (Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Un tampone positivo nella scuola primaria di Castel Madama. Questa volta a risultare contagiata dal coronavirus è una bambina che frequenta la prima B nell’istituto di via della Libertà. Del caso si sta occupando ASL RM5: la dirigenza scolastica e gli amministratori comunali restano in attesa di disposizioni ufficiali da parte delle autorità sanitarie. Nel frattempo, restano a casa tutti i compagni di classe della bambina contagiata e i docenti fino alla data che sarà indicata dal provvedimento dell’ASL. Si invitano, comunque, tutti i contatti stretti dell’alunna a considerarsi in quarantena. (D.Coc)

oliolive-castel-madama-1200x626.jpg

(Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Oliolive si arrende al coronavirus. Dopo il Palio, le celebrazioni per il Santo Patrono e la sagra della Pera Spadona anche Oliolive è stata rimandata.
Lo ha annunciato l’assessore Matteo Iori, che a ridosso dell’ormai consueto appuntamento castellano con la festa dedicata all’olio novello e alle olive, ha rinviato l’evento alla prossima primavera. «Purtroppo – scrive in una nota l’assessore alla cultura Iori – con grandissimo dispiacere, ma con forte senso di responsabilità siamo convinti che questa sia la scelta migliore».
Dopo diciotto edizioni, per Castel Madama è il primo inverno senza festeggiamenti dedicati alle tradizioni e al gusto. «Tutto era già definito. Dagli artisti, agli stand fino alle associazioni che avrebbero fatto parte della manifestazione con grande rispetto delle regole imposte dal Governo e dalla Regione.
Con la speranza – afferma Matteo Iori – che prima possibile si riesca a sconfiggere questo maledetto virus, la salute viene prima di tutto, ci diamo appuntamento a primavera». Nella nota firmata dall’assessore alla cultura non mancano i ringraziamenti tra i quali quelli rivolti al Consiglio Regionale che avrebbe sostenuto economicamente la realizzazione dell’evento e a tutte le aziende che supportano la manifestazione. (D.Coc)

castel-madama-idrici-1200x626.jpg

(Ufficio Stampa Comune di Castel Madama) – Un incontro con l’Acea Ato2, la società che fornisce il servizio idrico a Castel Madama, per comprendere e risolvere i disservizi subiti da numerose utenze. Nel pomeriggio di ieri 13 ottobre,  il Sindaco, Domenico Pascucci, insieme all’assessore Federico Pietropaoli e ai consiglieri di minoranza Michele Nonni e Stefano Scardala si sono confrontati in videoconferenza con l’ingegner Marco Salis, responsabile distribuzione idrica Acea e l’ingegner Emanuela Meloni, responsabile d’area presso Acea Ato 2.
Un incontro atteso da mesi. Infatti, il Sindaco dallo scorso marzo non ha mai smesso di scrivere e sollecitare i vertici Acea a risolvere i problemi idrici, che affliggono delle aree del paese ripetutamente lasciate senza acqua. Dopo continui disservizi era già stata richiesta dall’amministrazione Pascucci un’assemblea pubblica, negata dall’Acea a causa del Covid-19.
Ad agosto anche la minoranza aveva richiesto in un’interrogazione un confronto con i vertici Acea. Incontro avvenuto questo pomeriggio in videoconferenza. «Abbiamo richiesto – spiega l’assessore Federico Pietropaoli – delucidazioni e garanzie sulle misure messe in atto dal gestore per risolvere i disservizi. E quali altri interventi sono previsti dopo installazione di elettrovalvole, che consentono di regolare il flusso idrico in tutto il paese. I responsabili Acea hanno riferito d’aver già bonificato la rete idrica di via della Libertà, via delle Cave e Fonte Canoro.
Ora gli interventi sono localizzati in via Pietro Romano. Il tratto di strada di via della Libertà, maggiormente interessato dalla mancanza di acqua, ora è unito a Castelluccio e servito dal serbatoio del Castello. Inoltre, hanno individuato anche consumi spropositati di alcune utenze che andavano a svuotare costantemente i serbatoi d’acqua già in sofferenza, destinando risorse idriche potabili all’irrigazione di coltivazioni». Durante l’incontro gli amministratori hanno sottoposto numerose proposte ai vertici Acea. «Hanno accolto – prosegue Pietropaoli – la richiesta del Sindaco di bonificare l’adduzione principale del vecchio acquedotto Marcio, cercando di eliminare le numerose dispersioni al fine di convogliare maggior flusso idrico nei serbatoi castellani. Tra gli interventi richiesti anche un ripristino corretto del manto stradale interessato nei mesi scorsi dai lavori». Altro argomento di discussione la richiesta di un ristoro in bolletta per le utenze maggiormente colpite dai ripetuti disservizi. «Il consigliere Michele Nonni – conclude Pietropaoli – ha richiesto di considerare un ristoro in bolletta per i cittadini che hanno subito i maggiori disagi. Richiesta non accolta dall’Acea sulla base della carta dei servizi, affermando che il gestore ha fornito comunque un servizio alternativo con le autobotti». (D.Coc)

Copyright by Vcity 2020. All rights reserved.