ITINERARI – Palestrina tra cultura e storia: l’area Archeologica e il Santuario di Fortuna Primigenia

palestrina-archeologica-1200x626.jpg

IL Museo Archeologico Nazionale di Palestrina è ospitato nello storico palazzo Colonna Barberini e custodisce la gran parte dei reperti archeologici trovati in città, sia quelli di recentissima acquisizione che quelli storici della collezione barberiniana prenestina.

Sono sedici le sale che compongono il Museo tra statue, altari, ciste e mosaici. All’uscita del Museo c’è la splendida area archeologica all’aperto con i resti delle strutture architettoniche e degli imponenti terrazzamenti dell’antico Santuario della Fortuna Primigenia. Si scendono le scale e si arriva sulla Terrazza degli emicicli.

La visita guidata ha la durata di 1h e 30minuti e comprende il museo e l’area archeologica del santuario di Fortuna Primigenia.

Orario di visita: sabato e domenica dalle ore 9,00 alle ore 20,00. La biglietteria chiude un’ora prima (ultimo ingresso ore 19,00).

Orario di apertura dell’area archeologica del Santuario della Fortuna Primigenia: Gennaio e Febbraio: 9.00-16.00; Marzo: 9.00-17.00; Aprile: 9.00-18.00; Maggio: 9.00-18.30; Giugno-Agosto: 9.00-19.00; Settembre: 9.00-17.30; Ottobre: 9.00-17.00; Novembre e Dicembre: 9.00-16.00

Chiusura: il 1 gennaio e il 25 dicembre, salvo aperture straordinarie su progetto MiBACT.

Biglietto: intero 5,00 euro; agevolato 2,00 euro (dai 18 ai 25 anni), fatte salve le agevolazioni previste dal regolamento di ingresso ai luoghi della cultura italiani, consultabili nel sito web del MiBACT.

Il sito dispone di parcheggio gratuito per 2 autobus turistici.

Due ascensori rendono fruibile la visita nei tre piani del museo archeologico anche per chi avesse problemi motori.

DA VEDERE A PALESTRINA :

Da non perdere la bella cattedrale di S. Agapito

Nel corso degli ultimi mesi è stato portato a termine il progetto di restauro e valorizzazione della cripta della Basilica Cattedrale di Sant’Agapito Martire, in Palestrina che restituisce al pubblico l’area archeologica situata sotto l’altare maggiore, riscoperta nel 1972 in occasione dei lavori di adeguamento postconciliari del presbiterio della chiesa, operati dall’arch. Furio Fasolo, fino ad oggi però mai resa fruibile. L’inaugurazione si terrà nella Cattedrale di S.Agapito alle ore 11,00 di lunedì 17 agosto e con essa si apriranno le due giornate celebrative in onore del Santo Martire Patrono della Città e Diocesi.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Copyright by Vcity 2020. All rights reserved.